Informativa estesa sui Cookie: questo sito fa uso di Cookie tecnici e di terze parti, non fa uso di Cookie di profilazione.

ACCETTO LEGGI

Due Diligence Ambientale

La Due Diligence Ambientale (DDA) consiste in una serie di attività ed analisi volte ad accertare la presenza di criticità ambientali in relazione alle attività passate e presenti di un sito, un immobile o una proprietà, in grado di causare rischi per l´ambiente e di generare costi connessi a questi.
Una particolare check-list consente di mettere in evidenza le eventuali passività ambientali, di mappare i punti sensibili e di indicare le possibili soluzioni e gli interventi da attuare per il contenimento dell´impatto ambientale e il rispetto delle norme vigenti in materia di tutela dell´ambiente.
Infatti, la presenza di rischi e criticità ambientali senza dubbio incidono sul valore reale di un immobile o di una proprietà, tenuto conto anche del fatto che il sito in questione potrebbe avere una storia ed un utilizzo precedenti all´entrata in vigore di leggi a tutela dell´ambiente, relativamente più recenti, quali ad esempio l´interramento di rifiuti o la presenza di amianto.
Di conseguenza, è possibile che siano stati trascurati o non affrontati affatto aspetti legati alla salvaguardia ambientale, oggi considerati irregolari e illegali e per questo soggetti ad interventi onerosi che la Due Diligence consente di stimare, quali ad esempio: i costi generati da inquinamento di acque sotterranee e di superficie, del suolo e sottosuolo, dalla presenza di materiali pericolosi, di rifiuti, di impianti ad alto rischio di contaminazione, dall´emissione di sostanze nell´atmosfera.


VALUTAZIONE IMPATTO AMBIENTALE


SCHEMA PROCESSO DI ANALISI


MIGLIORARE L'ABIENTE CHE CI CIRCONDA

PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI TUOI AFFARI

Evita brutte sorprese
La nostra professionalità ed esperienza al tuo servizio

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SU QUESTO SERVIZIO

Clicca qui

Quando è utile

I contesti in cui è utile avvalersi di una Due Diligence Ambientale sono molteplici, ma il più diffuso resta quello relativo alla compravendita di immobili, di siti industriali dismessi, di aree commerciali e residenziali.
Tuttavia, negli ultimi tempi è richiesta sempre più di frequente anche nell´ambito di procedimenti autorizzativi edilizi soprattutto nei casi di scavi o di variazioni di destinazione d´uso, di certificazione della qualità ambientale di un sito, d´identificazione di aree potenzialmente contaminate, di verifica della qualità del sottosuolo e dell´acqua di falda, di pianificazione degli interventi da effettuare, di valutazione delle criticità per la realizzazione di impianti per la produzione di energia e di gestione degli obblighi di legge in tema di ambiente.

In cosa consiste

La Due Diligence Ambientale prevede due fasi:

Prima Fase :
La prima fase è costituita da un´accurata analisi indiretta, svolta per mezzo di sopralluoghi e analisi di documenti utili a ricostruire le caratteristiche del sito e a mettere in evidenza alcuni specifici elementi: la storia, le attività svolte, la gestione dei rifiuti e delle acque, la presenza di serbatoi interrati, di linee interrate per il trasporto di liquidi pericolosi per la contaminazione del sottosuolo, di materiali contenenti amianto, di impianti di depurazione, emissioni in atmosfera, le autorizzazioni, le concessioni e i permessi rilasciati.

Seconda Fase:
Questa seconda fase si rende necessaria solo nel caso in cui la precedente abbia messo in evidenza situazioni di potenziale rischio ambientale, per accertare le effettive dimensioni delle quali vengono svolte indagini dirette, quali ad esempio il prelievo di campioni, analisi di laboratorio, il censimento dei rifiuti presenti nell´area o la verifica più accurata del sottosuolo. Obiettivo della seconda fase della Due Diligence Ambientale è il perfezionamento delle stime, dei costi, della definizione di tutte le criticità ambientali individuate nel parere di conformità.

I vantaggi

La Due Diligence Ambientale è un utile strumento di supporto, che consente di acquisire la consapevolezza del peso delle criticità ambientali di un´area, un sito, un immobile, dal punto di vista economico, gestionale, normativo e sociale.
In questo modo è possibile prevedere o evitare costi non previsti e problematiche successive all´acquisto o alla riconversione del sito. Infatti, oltre all´aspetto economico, i rischi in cui si può incorrere riguardano eventuali responsabilità civili, penali ed amministrative, sanzioni, obblighi di bonifica o di risanamento, aumento dei premi assicurativi, difficoltà di accesso al credito e la preclusione da determinate forme di finanziamento.

Perchè affidare ad Ecof Italia la DDA

La nostra esperienza ci consente di fare una fotografia reale sulle criticità ambientali in corso e di quelle potenzialmente realizzabili nel corso del tempo consentendovi di avere preziosi elementi da valutare nelle vostre decisioni strategiche.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Clicca qui